Racconto erotico: L’uomo che mi lega

Sono sdraiata sul tuo letto, la schiena contro il materasso duro, le mani legate alla testiera. Per me hai scelto qualcosa di speciale, un paio di rozze manette, le tue preferite. Se provo a muovermi, il metallo mi graffia la pelle e mi ferisce. Fa male, ma riesco a sopportarlo. Fanno male anche le tue mani, che adesso stringi intorno al mio collo. Le stringi quel tanto che basta a mettermi paura, e funziona.
Posso ancora respirare, ma funziona.

Continua a leggere su: L’uomo che mi lega

Siamo pronti per il nuovo romanzo?

Come già annunciato, per questo novembre ho deciso di partecipare al #NaNoWriMo, una sfida contro se stessi per scrivere un romanzo di 50.000 parole in 30 giorni. Io sarò fortunata se arriverò a 30.000 ma tentar non nuoce. Nel frattempo, ho deciso di scrivere qui alcuni consigli (per me ma anche per voi) in modo da prepararsi e partire con il piede giusto. Un piccolo #preptober insomma.
Il primo consiglio consiste nell’organizzare le idee, mettersi a tavolino e fare un buon brainstorming del libro che ci accingiamo a scrivere.

Il resto lo trovi QUI nei post e nelle stories di Instagram.

Buon lavoro.

(image repost @nanowrimo su Instagram)