Strangeways

Alla Piccadilly Station scende una donna. Porta con sé una valigia e i ricordi di un amore selvaggio, l’amore per un uomo che non ha mai dimenticato del tutto. Fuori la stazione c’è un taxi che l’aspetta per condurla verso una destinazione insolita: il carcere di massima sicurezza di Manchester, conosciuto anche come “Strangeways”. Qui si trova rinchiuso Terry Smith, un detenuto che non riceve visite da quattro anni. L’incontro rappresenta la tappa finale di un viaggio iniziato insieme, molti tempo prima. Ma è anche il racconto di un’educazione sentimentale dove il sesso e la musica si rincorrono a vicenda.

***Nota: Per gli argomenti trattati, il linguaggio e per le esplicite scene di sesso e violenza, il racconto è consigliato a un pubblico adulto e consapevole.***

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.